Vai al contenuto

Diari della locomotiva

in qualche modo, arrivederci

si viene e si va, cercandoci un senso, che poi alla fine il senso è tutto qua

Lunedì sera mi ha cercata Kati.
Lunedì sera mi ha cercata Kati e anche se è passato il tempo, e l’acqua sotto i ponti, e anche se le pagine si sono consumate e le cose sono cambiate e tutto scorre… anche se, anche se, anche se… mi sono ricordata di un posto che chiamavo casa.
C’era una volta un posto, e dicevamo che era in Zona 4, che era casa, lavoro, palestra e prigione. Un posto che era assieme accogliente e opprimente, che dava e pretendeva, che tratteneva, a volte per passione e a volte con le catene.

Leggi tutto »in qualche modo, arrivederci